IL RALLY DEL RUBINETTO PRONTO AD ACCENDERE LA SFIDE

 

La “classica” novarese si correrà i prossimi 15 e 16 ottobre grazie al solito encomiabile lavoro della Pentathlon Motor Team e dalla New Turbomark. Il programma prevede sette prove speciali e sessanta chilometri di gara.

 

San Maurizio d'Opaglio (NO)- Imperversa l’attesa per il Rally del Rubinetto che a metà ottobre vivrà la sua 29° edizione.

Sugli importanti asfalti dell’entroterra novarese si correrà un rally a validità nazionale grazie al sempre puntuale lavoro del gruppo organizzatore della Pentathlon Motor Team coadiuvato dalla scuderia New Turbomark.

Sul sito www.rallydelrubinetto.com sono pubblicate le prime informazioni relative alla corsa che aprirà le sue iscrizioni il 15 settembre e che le vedrà chiudere il 5 ottobre.

Il programma prevede la distribuzione dei radar agli equipaggi nelle giornate di sabato 8 e venerdì 14 ottobre alle quali faranno seguito le ricognizioni del percorso che verranno effettuate nel rispetto del codice stradale. Sabato 15 ottobre si terrà lo shakedown preliminare sul consueto tratto di Valduggia e la partenza della competizione da piazza 1° maggio San Maurizio d’Opaglio.

L’arrivo, nella serata di domenica 16 ottobre, si svolgerà come nelle ultime edizioni, in piazza Mazzini a Borgosesia.

Fulcro delle operazioni di controllo sarà la direzione gara ubicata in via Torchio2, sempre a San Maurizio, la capitale dei rubinetti; nel quartier generale ci saranno anche centro classifiche e sala stampa.

 

 

Un anno fa la gara fu vinta da Pinzano e Zegna, recenti trionfatori del Lana valevole per il CIRA; su Polo R5 staccarono Caffoni-Minazzi (Skoda R5) e Miele-Cerutti (Citroen DS3 Wrc).